L'invenzione della fiducia: medici e pazienti dall'età classica a oggi

Roma: Viella (2021)
  Copy   BIBTEX

Abstract

Questo libro ricostruisce in una prospettiva storica il percorso lungo il quale il rapporto tra il medico e il paziente si è strutturato sulla base della fiducia, sentimento essenziale per il funzionamento della relazione e della cura. La fiducia non è un dato acquisito, ma una costruzione storica che nell'arco di due millenni è stata sottoposta a profondi mutamenti indotti dall'avanzamento della scienza e dalle trasformazioni della professione medica: il ruolo del paziente è passato da una posizione di forza, quando la medicina offriva poche possibilità di guarigione, a una posizione più subalterna, dovuta ai progressi scientifici e al conseguente rafforzarsi del potere medico, fino all'odierno riequilibrio con il riconoscimento del paziente come soggetto attivo della relazione. L'intento degli autori (storici, medici, antropologi) è di mostrare come la storia e le scienze sociali possano essere di ausilio a medici e pazienti, aiutandoli ad acquisire una maggiore consapevolezza del rapporto che li unisce anche nell'era della medicina tecnologica.

Links

PhilArchive



    Upload a copy of this work     Papers currently archived: 91,102

External links

Setup an account with your affiliations in order to access resources via your University's proxy server

Through your library

Similar books and articles

Must Physicians Reveal Their Wounds?Barry R. Furrow - 1996 - Cambridge Quarterly of Healthcare Ethics 5 (2):204.
Trust in managed care organizations.Allen Buchanan - 2000 - Kennedy Institute of Ethics Journal 10 (3):189-212.

Analytics

Added to PP
2022-12-01

Downloads
1 (#1,800,454)

6 months
1 (#1,149,473)

Historical graph of downloads

Sorry, there are not enough data points to plot this chart.
How can I increase my downloads?

Citations of this work

No citations found.

Add more citations

References found in this work

No references found.

Add more references